CHI SIAMO | CONTATTACI | INSERISCI UN'AZIENDA | HOMEPAGE
SPECIALE WEEKEND IN OLTREPO' PAVESE - EMAIL PROVINCIA


VISUALIZZA L'ULTIMA NEWSLETTER
Speciale Azienda. Questo mese la Redazione del Portale Oltrepo Pavese presenta...
VAI ALL'ARTICOLO COMPLETO
Photo Gallery dedicata all'Oltrepo Pavese... le bellezze del territorio in un click... la galleria forografica interamente dedicata all'Oltrepo Pavese del Portale O.P. VAI ALLA PHOTO GALLERY

Il Ponte della Becca... una delle porte dell'Oltrepo Pavese
Visualizza il filmato 1.0 Mb

San Marcello in Montalino a Stradella
Visualizza il filmato 1.2 Mb
La Certosa Cantù a Casteggio
Visualizza il filmato 2.5 Mb
La ricchezza dell'Oltrepo Pavese; il comparto vitivinicolo
Visualizza il filmato 2.8 Mb
Salice e le Terme salsobromoiodiche
Visualizza il filmato 2.9 Mb
La Valle Staffora e Varzi
Visualizza il filmato 3,5 Mb
Il Giardino Bot. di P. Corva
1° filmato 2.8 Mb
2° filmato 3.7 Mb
3° filmato 3.1 Mb
I VINI D.O.C. E D.O.C.G.
CASTELLI CHIESE ARTE E MONUMENTI
I PRODOTTI TIPICI
VACANZE VERDI
LE OASI NATURALI
ITINERARI ENOGASTRONOMICI
GREEN HOLIDAYS
GRAN GOURMET
TOP WINE
TIPYCAL SHOP
ITINERARI
CICOLTURISMO
ESCURISIONI E AMBIENTE
LA VIA FRANCIGENA
SULLA VIA DEL SALE
Le Aziende e gli Enti
Siete titolari di un'attività turistica o agroalimentare in Oltrepo Pavese? Volete far parte del circuito del Portale Oltrepo Pavese?

DOV'E E COME ARRIVARE IN OLTREPO' PAVESE



L'Oltrepò Pavese conosciuto anche come "Vecchio Piemonte" è una delle tre aree territoriali della provincia di Pavia con caratteristiche proprie, insieme a Pavese e Lomellina. L'Oltrepò Pavese è un cuneo di territorio lombardo che si insinua fra l'Emilia e il Piemonte, confinando con le province di Alessandria e Piacenza. Diviso dal resto della provincia di Pavia dal Po, si estende per circa 1100 kmq dei quali un terzo sono di pianura e il restante due terzi sono ripartiti fra collina e montagna con una piacevole varietà di ricchezza di paesaggi. Settantotto sono i suoi Comuni, ognuno dei quali reca con sé un patrimonio storico artistico e culturale soprattutto con i suggestivi borghi medioevali, le torri e i castelli. Tra i vigneti di queste colline sono prodotti i vini dai nomi famosi e di indiscusso pregio.

Cenni storici: nel primo millennio a.C. iniziò la colonizzazione dell'Oltrepò collinare dal golfo di Tigullio da parte di popolazioni galliche e liguri. Queste si spinsero attraverso le valli dell'appennino ligure fino alla pianura Padana stanziandosi tra Casteggio e Retorbido. A partire dal 238 a.C. i Romani conquistarono progressivamente la zona e fondarono numerosi centri abitati. Con il decadere dell'Impero Romano di Occidente, l'Oltrepò subì nuove invasioni tra le quali ricordiamo in particolare la distruzione di Iria (l'attuale Voghera) condotta dall'esercito di Attila. A partire dal X secolo d. C. il territorio fu suddiviso amministrativamente in feudi da parte di quattro famiglie gentilizie: Malaspina, Dal Verme, Beccarla e Visconti. L'Oltrepò seguì poi le vicende storiche e politiche del Ducato di Milano, da cui fu staccato nel 1743 in seguito al trattato di Worms, infatti Maria Teresa d'Austria cedette tutto il territorio al Re di Sardegna. Questa regione venne quindi sottratta al controllo politico di Pavia entrando a far parte del territorio piemontese sotto la sovranità di casa Savoia e diventando provincia con capoluogo Voghera. Nel 1860 con l'Unità d'Italia l'Oltrepò tornò ad essere definitivamente pavese
OLTREPO PAVESE SU GOOGLE MAPS

Visualizza OLTREPO PAVESE - DOVE in una mappa di dimensioni maggiori
OLTREPO PAVESE: UN'IMPORTANTE AREA VITIVINICOLA DI ANTICA TRADIZIONE. Dal punto di vista geografico, l’Oltrepo’ Pavese corrisponde all’area meridio-nale della provincia di Pavia, al confine con il Piemonte e l’Emilia-Romagna, con una superficie complessiva di quasi 100 mila ettari distribuita tra pianure, colline e montagne.

La zona collinare, che non supera i 300 metri di altitudine, è caratterizzata da un clima abbastanza asciutto d’inverno e ventilato d’estate. Queste caratteristiche ne hanno fatto da sempre un’area vocata per la produzione di uva e, conseguen-temente, per quella del vino: la viticoltura dell’Oltrepo’ si trova citata dagli autori classici greci e romani (tra questi Plinio il Vecchio e Strabonio), e successivamen-te da altri nel 1000 e 1500 e, ancora, in monografie edite nel 1800. Oggi l’Oltrepo’ è la seconda area del Paese per superficie dedicata al vino, con 16.200 ettari (15% del territorio provinciale e 2% della superficie viticola nazio-nale) a coltura specializzata e 1 milione di ettolitri l’anno di vino prodotto. La tradizionale attività produttiva (la viticoltura) congiuntamente alle caratteri-stiche morfologiche del terreno (le colline) aiutano a comprendere, sia pure par-zialmente, un’altra caratteristica importante del territorio: la frammentazione, che, come si vedrà successivamente, tanta influenza ha nella struttura produttiva di quest’area. Su tutta la linea di colli sorgono ben 76 comuni con una dimensione che non arriva ai 1.500 ettari per comune; tenendo conto però del fatto che alcuni dei comuni sono in realtà cittadine di dimensioni maggiori (come Voghera, Broni, o Ca-steggio), e che ampie aree sono usate per l’agricoltura, risulta che un gran numero di questi comuni hanno dimensioni urbane molto piccole.

 

MUOVERSI IN OLTREPO' PAVESE - LE MAPPE ....

Muoversi su un territorio, se poi vasto come l'Oltrepo Pavese, è più che mai difficile anche per il turista più esperto. Capita spesso di ritrovarsi su strade perfettamente sconosciute, senza aver un punto di riferimento, magari alla ricerca di quel agriturismo o quell'altro ristorante.

Il Portale O.P. mette a disposizione del turista, o di chiunque si accinga a scoprire l'Oltrepo Pavese, ma anche per chi l'Oltrepo Pavese lo conosce, queste semplici ma utili mappe, affinchè divengano strumento utile per muoversi sul territorio. Due mappe utili soprattutto per capire al meglio che strada percorre per raggiungere le vostre mete enogastronomiche e culturali. Quante volte vi sarà successo di aver prenotato in un locale e poi aver difficoltà ad arrivare... questa vuole essere la soluzione più immediata alla risoluzione di tutti i problemi legati "allo spostarsi" sul territorio.

Nel preparare queste mappe abbiamo cercato di tenere presente varie variabili, riuscendo, secondo noi, a raggiungere un buon compresso fra la velocità di visualizzazione e la risoluzione offerta dalle mappe al momento della stampa. Poichè sarebbe stato troppo "pesante" farvi consultare un file totale della mappa dell'Oltrepo Pavese, abbiamo preferito dividere in due parti il territorio, suddividendolo nella parte settentrioniale e meridionale. La zona Settentrionale, che si estende da nord a sud, dal Grande Fiume Po sino alle prime propagini della zona pedemontana dell'Appenino, passa da una zona pianeggiante coltivata principalmente con un indirizzo cerealicolo, alla zona collinare famosa in tutto il mondo per essere una delle zone italiane più vocate alla vitivinicoltura. Qui troverete, oltre ad agriturismi, ristoranti ed alberghi, famose cantine produttrici di grandi fini che in questi ultimi anni si stanno affermando per le loro caratteristiche qualitative. La zona Meridianale, prettamente montuosa, che si estende come uno stretto cuneo, dal Torrente Ardivestra sino alle alture appenniniche, incastrandosi fra l'Emilia Romagna e il Piemonte, ha in Varzi il suo centro principale. Qui l'ambiente è il protagonista. Sarà semplice ammirare queste vallate e siamo certi che più di una volta rimarrete incantati da quello che la natura riesce a trasmettere alla vostra anima. Anche qui incontrete ristoranti ed agriturismo, ma anche produttori di prodotti tipici quali gli insaccati e i formaggi.

UNO STRUMENTO UTILE CHE IL PORTALE VUOLE METTERE A DISPOSIZIONE DI TUTTI COLORO CHE VOGLIO SCOPRIRE L'OLTREPO PAVESE... PERTANTO NON DIMENTICATE DI PORTARE CON VOI LA MAPPA DELL'OLTREPO PAVESE NEI VOSTRI VIAGGI ALLA SCOPERTA DI QUESTO INCANTEVOLE TERRITORIO!

VISUALIZZA E SALVA LA MAPPA DELL'OLTREPO' PAVESE 1580 X 2000 PIXEL - 1 MB. - IN FORMATO JPG E SUCCESSIVAMENTE STAMPA SUL SUPPORTO A TE PIU' IDONEO