Cantina

Casa Favot

Dici Casa Favot e ti viene in mente una terrazza come sospesa nel vuoto, inimitabile elogio alla veduta verso nord. Ci troviamo a Pietra de’ Giorgi, in una località il cui toponimo,è intuibile, deriva da un campo di fave coltivate in tempi lontani, così come, identità del luogo, da tempi lontanissimi i Fraschini coltivano la vite.
La vinificazione è storia del dopoguerra, per inventiva di Alfredo, seguito dal figlio Emilio e, oggi, dai nipoti Giulio ed Enrico che, ancora giovanissimi e impegnati “a fare esperienze” anche altrove, rappresentano la terza generazione di produttori di vino a Casa Favot.

Nei circa dieci ettari accorpati, intorno alla casa-azienda, coltivano i vitigni tradizionali dell’Oltrepò Pavese, sulla rotondità della collina più a nord, è disteso da tempo immemore il vigneto Castlà dove convivono viti di Barbera, Croatina e Uva Rara che, al giusto tempo di maturazione, sono raccolte e pigiate insieme per diventare quel grande rosso italiano di nome Buttafuoco.

E poi Pinot Nero, Barbera, Moscato, Riesling, carta d’identità di queste verdi colline, diventano vini originali, dalla bella personalità.

Il Pinot Nero, oltre alla versione in rosso, è declinato in due spumanti metodo Martinotti (Brut rosé e Extra Dry in blend con Riesling) e negli immancabili frizzanti (bianco e rosa), arrivati a oggi dalla più lontana consuetudine locale.

Frizzante è ovviamente, anche il vino ottenuto da Croatina che, insieme ai due da Pint Nero, appartiene alla linea L’è ma l’è (dal dialetto “È come è”), a indicare vini autentici da uve trattate pochissimo in vigna, solo se e quando necessario, secondo l’annata.

Servizi

  • Visite in cantina
  • Wine Experience
  • Eventi privati
  • Aperitivi